Pulire l’impianto di condizionamento di una vettura


Ami la tua auto, vero? E’ la fida compagna di ogni giorno. La usi per andare a lavoro, per accompagnare i figli a scuola, per recarti al supermercato e anche per le tue gite fuori porta. Non puoi fare a meno di prenderti cura della tua quattro ruote: ti occupi della manutenzione e della pulizia.

Sì, la pulizia di una vettura è molto importante, soprattutto se hai dei bambini in tenera età. In questo caso l’abitacolo deve essere quasi immacolato. Ma l’igienizzazione dei sedili non basta.

Devi concentrare la tua attenzione sul climatizzatore. In questo spazio, destinato a deumidificare d’inverno e a rinfrescare d’estate, si accumulano microrganismi che provocano cattivi odori, allergie e malattie. La più pericolosa? La Legionella.

Ecco perché è importante sapere come pulire l’impianto di condizionamento di una vettura.

Fasi preliminari

Prima di capire quali prodotti devi utilizzare e come mettere in atto la manutenzione del climatizzatore auto iniziamo da un’informazione chiave. Devi pulire l’impianto di condizionamento di una vettura almeno ogni sei mesi. In questo modo eviti che la sporcizia si ammassi nei filtri antipolline e danneggi il sistema.

A proposito, questi strumenti sono i principali responsabili della buona o cattiva salute del tuo impianto di condizionamento. Filtrano l’aria e la rendono respirabile, distruggendo le impurità.

Lo sapevi che un cattivo funzionamento di questi condotti aumenta il livello di inquinamento fino a cinque volte tanto rispetto all’esterno? Dai un’occhiata a questo articolo.

Il mio consiglio: se vuoi mantenere i filtri liberi della polvere o dalla muffa accendi, di tanto in tanto, il climatizzatore alla massima potenza oppure sfrutta la funzione del riciclo dell’aria.

Lo so, ora vuoi conoscere i prodotti che devi avere a portata di mano per cominciare la sanificazione. Procurati degli spray disinfettanti specifici e filtri antipolline da sostituire in caso di necessità. Ci sono in commercio prodotti idonei alla disinfezione totale del circuito dell’impianto.

I passaggi per pulire il condizionatore dell’auto

Adesso concentrati sulla disinfezione vera e propria. Occupati dei filtri antipolline. Smonta il filtro e valuta se deve essere sostituito. Soprattutto se appare usurato oppure se forma una condensa sul parabrezza.

Di solito deve essere cambiato ogni 15.000 km. In commercio ci sono filtri di ultima generazione, a carboni attivi, che proteggono dall’ozono. In ogni caso, dopo questo passaggio, fai arieggiare l’abitacolo.

Sai cosa vuol dire? Devi aprire finestrini, portiere e le bocchette dell’aria interne alla vettura. Queste strutture possono essere smontate facilmente e non richiedono prodotti particolari.

Dopo questa fase attiva il climatizzatore, impostalo su “Bassa velocità” e spruzza lo spray sul filtro antipolline. Subito dopo quest’azione spegni lo strumento e lascia agire il prodotto disinfettante per cinque minuti. Queste soluzioni sono molto efficaci, allo stesso tempo detergono e svolgono un’azione disincrostante.

Accendi di nuovo l’impianto di condizionamento per altri cinque minuti. Infine, fai prendere aria alla quattro ruote per circa 30 minuti. Trascorso questo lasso di tempo il tuo climatizzatore è completamente igienizzato.

Per approfondire: l’importanza di una corretta igiene delle mani

Altri consigli per pulire l’impianto di condizionamento

Nei paragrafi precedenti ti ho spiegato come pulire l’impianto di condizionamento di una vettura. Ora voglio lasciarti qualche consiglio preventivo per garantire il corretto funzionamento del climatizzatore auto.

Effettua la ricarica del climatizzatore con un gas refrigerante, il cosiddetto gas freon. Questa operazione, però, deve essere fatta da un professionista. Il motivo? Trattare il freon richiede una licenza di smaltimento e recupero perché è una sostanza pericolosa per l’ambiente.

Tieni la distanza di sicurezza dagli altri veicoli. In questo modo il climatizzatore si sporcherà con meno rapidità perché non filtrerà particelle di scarico.

Un altro metodo interessante per pulire un impianto di condizionamento di una vettura è quello di impiegare una bomboletta per climatizzatori auto.

Sistemala in diversi punti della macchina a seconda del modello. Questo strumento automatico metterà in moto un trattamento igienizzante per il climatizzatore e i sedili.

La pulizia del climatizzatore in un’ambulanza

Pulire il climatizzatore di un’ambulanza richiede una procedura simile a quella descritta nei paragrafi precedenti. Naturalmente dovrai impiegare prodotti ancora più specifici.

Disinfettare l’impianto di condizionamento in un veicolo riservato al soccorso è un’azione decisiva. Il motivo è chiaro: si trasportano persone affette da diverse patologie e il rischio di infezioni è elevato.

Pulire l’impianto di condizionamento di una vettura: la esperienza

In questo articolo ho provato a spiegarti come pulire l’impianto di condizionamento di una vettura. Un’azione fondamentale se vuoi tutelare la tua salute e quella dei tuoi cari. Ora mi piacerebbe ascoltare la tua opinione.

Tu come disinfetti il climatizzatore auto? Quali prodotti usi? Hai bisogno di qualche suggerimento? Lascia la tua risposta nei commenti e aiutami ad arricchire questo articolo.

Amedics Professional

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *