Pulire circuito d’aspirazione di uno studio dentistico


 

Il circuito d’aspirazione è l’impianto che aspira liquidi, ma anche composti solidi ed igienizza il cavo orale durante l’operazione di un dentista. È collegato al riunito, ovvero la poltrona reclinabile intorno alla quale si svolgono le principali azioni mediche. Questo strumento evacua liquidi organici e scorie di lavorazione. Ma non solo. Riduce contaminazioni provenienti dall’ambiente esterno.

Ecco perché è importante disinfettarlo nel miglior modo possibile. Adesso andiamo al sodo: ci sono diversi circuiti di aspirazione chirurgica, vediamoli insieme.

Circuito d’aspirazione chirurgica ad anello liquido: viene messo in atto con un vortice d’acqua generato da un sistema di pale. Questo meccanismo crea una depressione, consentendo, di conseguenza, l’aspirazione dei fluidi. Questo strumento deve essere deterso e disinfettato spesso perché i canali e le pale si incrostano, diminuendo la potenza dell’aspirazione. Qualora i tubi dovessero essere sostituiti, vanno trattati come rifiuti speciali per via dei residui organici accumulati.

Circuito d’aspirazione chirurgica con anello ad aria: in questo caso il vortice non è di acqua ma di aria. Viene creato anch’esso da un sistema di pale che danno origine a una depressione. Il dispositivo ha una grande portata d’aria e una bassa portata di liquido.

Tuttavia la pompa è adattabile ad ogni situazione: basta regolarla. Non è tutto. Questa tecnologia giova alla pulizia delle tubazioni e il motivo è chiaro.

Nei canali circola solo aria quindi non c’è il rischio di incrostazioni. I fluidi infatti vengono indirizzati nel separatore del riunito e convogliati nello scarico refluo.

Circuito d’aspirazione ad anello umido: utilizza un unico condotto di scarico per aria, liquidi e solidi. Questi impianti non hanno bisogno di un separatore nei riuniti, infatti i liquidi aspirati attraversano l’intero circuito e vengono trasferiti in sala macchine.

Ti dico di più: possono rappresentare una valida soluzione per sostituire pompe ad anello liquido. Unico neo, questo sistema presenta lo stesso problema del circuito d’aspirazione ad anello liquido: le tubazioni si sporcano facilmente e in caso di sostituzione sono da intendersi come rifiuto speciale ad alto rischio infettivo.

Manutenzione e pulizia del circuito d’aspirazione

Il sistema di aspirazione deve essere disinfettato due volte al giorno per eliminare il sangue coagulato nelle tubature. Dopo un intervento chirurgico è bene detergere e disinfettare numerose volte il sistema con uno o più prodotti adatti. Fai attenzione a non trascurare il filtro della pompa aspirante in sala macchine, puliscilo e verifica lo stato in cui si trova.

Per quanto riguarda il separatore, detergi le sonde almeno una volta a settimana. Devi anche svuotare e disinfettare il filtro della tavoletta cannule e del separatore.

Il circuito d’aspirazione a rischio contaminazione

La principale causa di contaminazione del circuito d’aspirazione è l’acqua. Ad oggi, però, non esistono direttive della Comunità Europea sulle caratteristiche ottimali che l’acqua dei riuniti dovrebbe possedere.

Per quanto riguarda l’acqua potabile la concentrazione batterica non deve essere al di sopra dei 100 CFU/ml. L’acqua della rete comunale favorisce la formazione di biofilm che ricoprono gli interni delle tubature e apre la strada anche ad un altro pericolo: il calcare e relative incrostazioni

Rimuovere tutti i germi dal riunito è possibile?

Eliminare tutti i batteri dal riunito è un’operazione molto complessa poiché i disinfettanti potrebbero non riuscire a rimuovere tutti i microbi e i residui.

Secondo uno studio pubblicato dall’università di Poitiers sulla rivista Water Research, i disinfettanti che trattano le linee d’acqua del dispositivo odontoiatrico hanno un’efficacia solo parziale, le amebe, infatti, non venivano uccise. I ricercatori sono giunti a questo risultato dopo aver testato tre disinfettanti comunemente usati dai dentisti europei.

Per approfondire: la corretta igiene del paziente allettato

Qual è la soluzione per mantenere pulito il circuito idrico?

Per scongiurare la nascita di biofilm è opportuno:

  • Usare acqua di buona qualità (non deve essere già contaminata).
  • Effettuare la detersione del riunito prima e dopo una seduta.
  • Evitare il ristagno dell’acqua nel dispositivo.

Pulire il circuito d’aspirazione in uno studio dentistico

In questo articolo ho provato a spiegarti come e perché è importante pulire un circuito di aspirazione. Questo strumento è preda facile di germi e impurità che possono causare nei pazienti infezioni anche molto serie. Ora lascio la parola a te. Come disinfetti il circuito idrico del riunito odontoiatrico? Lascia il tuo punto di vista nei commenti.

Amedics Professional

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *